}

02/11/2022

RISPARMIO ENERGETICO A CASA: I CONSIGLI DELLA CAMPAGNA "RISPARMIA LA TUA ENERGIA"

Risparmia la tua energia, consigli di risparmio energetico

Imparare a consumare energia elettrica e gas in modo responsabile e senza sprechi è il primo passo per un mondo più sostenibile e una riduzione dei costi in bolletta. Vi abbiamo già fornito alcune guide per ridurre i consumi di gas naturale, energia elettrica o acqua in casa e, nell'articolo di oggi, proveremo a quantificare i risparmi energetici derivati da semplici azioni per capire come, quell'energia, potrebbe essere riutilizzata.

I consigli che trovate in questo articolo sono basati sulle stime di risparmio energetico fornite da Assoutenti e fanno parte della campagna di sensibilizzazione "Risparmia la tua Energia" che potete trovare anche sui nostri canali social, Facebook e Instagram.

Usare lampadine a led

Sostituire lampadine con modelli a led

Avere ancora in casa vecchie lampadine a incandescenza comporta uno spreco energetico non indifferente (scopri quanto consuma una lampadina di casa). Sostituirle tutte con modelli a led e risparmio energetico, a fronte di una piccola spesa iniziale, può portare a un risparmio di energia elettrica pari a 32 kwh all'anno

Può sembrare poco, ma pensate che questa energia è sufficiente a ricaricare uno smartphone per 3000 ore!

Stima di energia assorbita in ricarica pari a 0,010 kwh

Elettrodomestici ad alta efficienza

usare elettrodomestici ad alta efficienza energetica

La classe energetica degli elettrodomestici utilizzati in casa può davvero fare la differenza, soprattutto se avete l'abitudine di sfruttarli molto. Un frigorifero consuma energia continuamente per svolgere la sua funzione e il suo peso in bolletta, alla fine dell'anno, non è di certo trascurabile, soprattutto se si tratta di un modello a scarsa efficienza. Lo stesso vale per ogni altro apparecchio elettronico: utilizzare solo elettrodomestici ad alta efficienza può portare a un risparmio di 150 kwh all'anno, sufficienti a far funzionare il forno a 200°C tra le 100 e le 160 ore, a seconda del suo consumo.

Attenzione alle fasce orarie di consumo

uso intelligente degli elettrodomestici

Anche il momento della giornata in cui si utilizzano gli elettrodomestici e il loro uso intelligente (pieno carico, funzionalità ECO, ecc...) hanno un forte impatto sui consumi: sfruttare in modo accorto gli elettrodomestici, abituarsi a tenere in considerazione le fasce di consumo energetico F1, F2 e F3 per decidere quanto azionare la lavatrice o la lavastoviglie, può portare a un risparmio energetico pari a 56 kwh all'anno, abbastanza per guardare un televisore al led un paio d'ore al giorno, ogni giorno.  

Stima di energia consumata dal televisore, 0,065 kwh, media della categoria.

Schermature alle finestre e isolamento termico

Schermare finestre e isolare termicamente

Schermare le finestre (ad esempio tenendo chiuse le persiane), scegliere infissi ad alta efficienza energetica o dotare la casa di un cappotto per l'isolamento termico, può portare a un risparmio di energia elettrica di 30 kwh all'anno, abbastanza da ricaricare un PC portatile per 500 ore.

Si tratta di interventi strutturali più importanti, ma da tener presente nel momento in cui ci sarà la necessità di ristrutturare casa o sostituire i propri infissi.

Stima di energia assorbita in carica, 0,006 kwh.

Led di standby e no agli sprechi di luce

Spegnere led standby apparecchi non in uso e ridurre sprechi luce

Disattivare i led di standby degli apparecchi elettrici ed evitare gli sprechi di luce nelle stanze dove non è necessaria, può portare a un risparmio di energia pari a 130 kwh all'anno, sufficienti a fare 130 cicli di lavastoviglie in modalità ECO con un modello ad alta efficienza energetica.

Un grado in meno per il riscaldamento

Abbassare riscaldamento di un grado

La riduzione di un grado dei riscaldamenti domestici, presente anche tra le misure imposte dal Governo per fronteggiare la crisi energetica, consente di mantenere gli ambienti accoglienti, ma di risparmiare fino a 128 smc di gas, abbastanza per tenere accesi i riscaldamenti per 50 giorni!

Con una media di accensione di 10 ore al giorno e un consumo stimato di 0,25 smc / h.

Un'ora in meno di riscaldamento

ridurre uso riscaldamento di un'ora al giorno

Anche ridurre i tempi di utilizzo del riscaldamento di un'ora al giorno può essere di grande aiuto in termini di risparmio energetico: questa semplice azione, infatti, vi consentirà di risparmiare fino a 43 smc di gas all'anno, abbastanza per utilizzare i riscaldamenti per 18 giorni.

Con una media di accensione di 10 ore al giorno e un consumo stimato di 0,25 smc / h.

Accorciare i tempi di accensione dei riscaldamenti

Ridurre di 15 giorni periodo uso riscaldamenti

Aspettare qualche giorno in più per accendere i riscaldamenti e spegnerli un po' prima in primavera, riducendo così la finestra di accensione di 15 giorni, permette di risparmiare 38 smc di gas all'anno, sufficienti a fare ben 190 docce da 5 minuti ciascuna!

Per doccia, consumo stimato di acqua 42 litri e 0,20 smc di gas.

No al bagno e solo docce brevi 

Fare docce brevi e rinunciare alla vasca da bagno

Rinunciare a riempire la vasca da bagno e fare solo docce di circa 5 minuti, consente di risparmiare fino a 25 smc di gas all'anno. Sebbene possa sembrare poco, va considerato che con questo gas è possibile utilizzare il fornello grande della cucina per 138 ore, quello medio per 250 ore o quello piccolo per 416 ore.

Consumo stimato per fornello piccolo 0,06 smc / h, per quello medio 0,10 smc / h, per quello grande 0,18 smc / h.