IN VENDITA IL 30% DI UNA QUOTA SOCIETARIA DI NUOVENERGIE SPA

IMG_1141

Il Vice Sindaco Andrea Orlandi con il Dott. Giuseppe D’Urso – Amministratore Unico di Nuovenergie spaSi è tenuta ieri presso la Sala Riunioni del Comune di Rho, la conferenza stampa relativa alla pubblicazione, da parte dei comuni di Rho e di Settimo Milanese, dell’avviso di manifestazione d’interesse per verificare se esistono operatori economici, che operano nel settore della vendita del gas e dell’energia, interessati ad acquisire una quota societaria non frazionabile pari al 30% del capitale sociale di Nuovenergie spa corrispondente al valore di € 2.740.000,00 (valore a base d’asta). Sulla base dell’esito dell’indagine di mercato, il Comune di Rho procederà eventualmente ad invitare alla presentazione dell’offerta tutti i soggetti che abbiano risposto all’avviso e che abbiano i requisiti richiesti.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il Dott. Giuseppe D’Urso, Amministratore Unico di Nuovenergie spa, e Andrea Orlandi, Vice Sindaco ed Assessore alle società partecipate, che hanno spiegato nel dettaglio le motivazioni di questa operazione strategica che permetterà l’ingresso di un partner industriale in grado di contribuire alla crescita e allo sviluppo di Nuovenergie spa. “L’opzione strategica di inserire un partner industriale di minoranza nel capitale sociale di Nuovenergie spa era contemplata nel piano industriale approvato dall’assemblea dei soci nel dicembre 2015. Essa ha come obiettivo quello di affrontare gli importanti cambiamenti in corso nel settore della vendita del gas e dell’energia elettrica tramite il coinvolgimento di un whole saler che abbia le capacità di acquisire le materie prime sui mercati internazionali a prezzi migliori di quelli attuali, ciò consentirà un deciso miglioramento dei ricavi e  la crescita della società”: così ha commentato l’operazione il Dott. Giuseppe D’Urso, Amministratore Unico di Nuovenergie spa. I responsabili del procedimento saranno i Comuni di Rho e Settimo Milanese ai quali dovranno pervenire le manifestazioni di interesse entro le ore 12.00 del 20 febbraio 2017. La successiva fase di offerta avrà ad oggetto la selezione vera e propria di un socio mediante l’espletamento di una gara volta adalienare una quota societaria pari al 30% del capitale sociale di Nuovenergie spa, ripartito tra i Soci Rho (69,27%) e Settimo Milanese (29,73%) in proporzione alla quota di ognuno. Il capitale sociale dell’azienda, avente un valore nominale pari a Euro 800.000,00, interamente sottoscritto e versato, è di proprietà del Comune di Rho nella misura del 69,27%, del Comune di Settimo Milanese nella misura del 29,73% e del Comune di Pero nella misura dell’1%.

I Comuni di Rho e Settimo Milanese, quali soci maggioritari, valutano di poter conseguire la valorizzazione delle rispettive partecipazioni, non indispensabili al perseguimento delle loro finalità istituzionali, mediante cessione di una quota delle rispettive partecipazioni, nei limiti di cui agli articoli dello Statuto di Nuovenergie spa che impongono che il capitale sociale debba appartenere almeno per il 51% delle azioni agli enti locali territoriali. Il Comune di Pero, il terzo socio della società e proprietario di una quota pari all’1,00% che non intende cedere, ha rinunciato ad esercitare il diritto di prelazione.

Si tratta di un’operazione importante voluta principalmente dai soci di Nuovenergie spa e dalla direzione della società stessa in quanto, l’ingresso di un socio privato permetterà all’azienda di migliorare la propria funzione di approvvigionamento di gas ed energia elettrica oltre ad incrementare quell’attività di creazione del valore per i clienti e per il territorio del Rhodense che già negli ultimi anni la società sta portando avanti.  “L’obiettivo è quello di far crescere la società che sempre di più è un gioiellino tra le nostre partecipate” ha commentato il Vice Sindaco Orlandi ed ha continuato “un doveroso ringraziamento va a tutto lo staff e la direzione di Nuovenergie spa per avere reso possibile il cambiamento di pelle che la società ha avuto negli ultimi anni. Se i cittadini potranno beneficiare del risultato economico di questa alienazione è anche grazie al lavoro che queste persone svolgono tutti i giorni”.

Fiero dell’operazione anche il Sindaco di Rho, Pietro Romano, che ha dichiarato: “Attraverso la cessione del 30% delle quote della società cerchiamo un nuovo partner di minoranza, che possa aumentare la competitività sul mercato attraverso l’acquisto al miglior prezzo sia del gas metano che dell’energia elettrica e il conseguente aumento delle vendite a beneficio dei cittadini. Nuovenergie spa è una società gestita in modo attento, che negli anni ha saputo svilupparsi e migliorare il proprio bilancio e i servizi on line.” Conclude infine Sara Santagostino, Sindaco del comune di Settimo: “Questa operazione è stata molto discussa, ma la scelta finale tiene conto di scenari che nel corso degli anni sono andati modificandosi. Le Amministrazioni Comunali sono chiamate ogni giorno a scegliere per il bene comune. La possibilità che si apre per la società partecipata Nuovenergie spa con la vendita di una quota minoritaria della stessa ha come obiettivo strategico la continua crescita della società: una crescita in termini di competitività in un mercato libero ma complesso, di miglioramento dei servizi erogati, di mantenimento della qualità offerta. Pensare e scegliere per Nuovenergie spa ha significato pensare e scegliere per i nostri Comuni e per i nostri cittadini: ruolo a cui siamo costantemente chiamati e che affrontiamo con la passione e la serietà necessarie.”